Scuola secondaria di primo grado

"A braccia aperte" (intercultura e statistica)

3D

Istituto Comprensivo Musti-Dimiccoli

Descrizione progetto:

Una storia di integrazione e accoglienza: il racconto di Soufiane per dar voce a quanti hanno dovuto lasciare le proprie terre d’origine per ricostruire in Italia un futuro migliore; l’analisi dei dati per capire la portata del fenomeno.

Percorso didattico:

L’educazione all’ intercultura in una scuola che ormai accoglie ragazzi di etnie e culture diverse deve nascere proprio da esperienze semplici, sentite, da racconti quotidiani come questo: educare all’ intercultura infatti non è solo accoglienza, integrazione ma significa “andare verso l’altro e tornare a se stesso , arricchito dall’esperienza del confronto e dello scambio”. Il progetto ISTAT, l’analisi dei dati relativi alla immigrazione nella nostra Regione, nel nostro Comune ha permesso ai ragazzi di scoprire l’entità del fenomeno immigratorio nel nostro territorio: gli alunni hanno potuto comprendere quanti giovani hanno storie simili al loro compagno di classe, hanno potuto riflettere su quanti invece partiti con tanti sogni dalla propria terra , hanno ahimè avuto destini diversi, andando incontro alla morte.