Scuola primaria

“Apertura di un centro sportivo fantastico, tra Moda, Frequenze e Percentuali.” Improbabili Statistici Tentano Analisi del Territorio

3A

Istituto Omnicomprensivo Statale

Vedi elaborato

Descrizione progetto:

“Apertura di un centro sportivo fantastico, tra Moda, Frequenze e Percentuali.” Una storia fantastica, a partire da protagonisti, tempo e luoghi reali. Indagine conoscitiva condotta dagli alunni e docenti della classe III A “Novelli” Scuola Primaria di Larino. Guadagnare salute, a scuola, con attività motoria diffusa tra ragazzi 6-10 anni. Il lavoro prende il via dal connubio di due istanze, nate all’interno della classe, all’inizio dell’anno scolastico. La prima nata per coltivare la curiosità dei bambini, desiderosi di continuare a scoprire il modo di guadagnare salute, attraverso la pratica sportiva, fatta a scuola. La seconda nata dal concorso Contest, proposto dall’Istat, che mirava a coinvolgere tutta la scuola, in una materia non semplice, come statistica. Il linguaggio statistico fatto di numeri ha entusiasmato i bambini, che hanno scoperto una diversa veste dell'uso degli stessi. I risultati delle analisi condotte su molteplici aspetti della vita sociale della popolazione, vengono, infatti, registrati e sintetizzati con grafici e tabelle di facile lettura e comprensione, da parte di tutti. Il progetto creativo si è realizzato mettendo insieme le due istanze, raccontando una storia fantastica, a partire da protagonisti, tempo e luoghi reali, portando anche alla creazione degli acrostici di ISTAT (Improbabili Statistici Tentano Analisi Territorio) e Sport (Salute Passione Onestà Rispetto Tenacia).

Percorso didattico:

I bambini della classe terza A “Novelli” della Scuola Primaria di Larino, fin dalla classe prima, hanno iniziato a capire che giocando con le emozioni proprie e osservando quelle dei compagni potevano guadagnare salute, perché stavano meglio insieme e riuscivano a gestire i comportamenti. Durante la classe seconda, poi, hanno allargato il campo di interesse perché hanno iniziato a guadagnare salute stando a tavola. Quest’anno, infine, hanno continuato il percorso per guadagnare salute attraverso la conoscenza approfondita dei benefici dell’attività motoria. Ci ha aiutato l’Istat con il suo “Contest”, per mezzo del quale abbiamo scoperto che nel Molise c’è scarsa propensione alla pratica sportiva, infatti, i bambini della fascia di età da 6 a 10 anni tendono a praticare poca attività sportiva finalizzata. Il percorso del lavoro degli Improbabili Statistici che Tentano l’Analisi del Territorio si è svolto a tappe. Inizialmente i bambini hanno visionato il materiale fornito dall’ISTAT, con contenuti adeguati all’età degli alunni. Gli alunni hanno conosciuto i termini specifici della materia e hanno approfondito il significato e l’uso degli stessi. In seguito è stata accolta la richiesta dei due neolaureati, ex nostri alunni, per avviare un’indagine sul rapporto che i ragazzi della fascia di età da 6 a 10 anni, facenti parte della popolazione scolastica di Larino, hanno con la pratica sportiva. Per registrare i dati derivanti dall’intervista è stata approntata una tabella a doppia entrata per ciascuna delle classi coinvolte. Infine sono stati analizzati i dati raccolti, sono state calcolate le percentuali delle frequenze, sono stati realizzati disegni relativi alle fasi del lavoro e sono stati prodotti diagrammi e tabelle per la socializzazione dei risultati. Il lavoro prende il via dal connubio di due istanze, nate all’interno della classe, all’inizio dell’anno scolastico. La prima nata per coltivare la curiosità dei bambini, desiderosi di continuare a scoprire il modo di guadagnare salute, attraverso la pratica sportiva, fatta a scuola. La seconda nata dal concorso Contest, proposto dall’Istat, che mirava a coinvolgere tutta la scuola, in una materia non semplice, come statistica. Il linguaggio statistico fatto di numeri ha entusiasmato i bambini, che hanno scoperto una diversa veste dell'uso degli stessi. I risultati delle analisi condotte su molteplici aspetti della vita sociale della popolazione, vengono, infatti, registrati e sintetizzati con grafici e tabelle di facile lettura e comprensione, da parte di tutti. Il progetto creativo si è realizzato mettendo insieme le due istanze, raccontando una storia fantastica, a partire da protagonisti, tempo e luoghi reali, portando anche alla creazione degli acrostici di ISTAT (Improbabili Statistici Tentano Analisi Territorio) e Sport (Salute Passione Onestà Rispetto Tenacia).