Scuola secondaria di primo grado

Le scelte alimentari - La scelta delle scuole

1C

Falcone - Borsellino

Descrizione progetto:

I video prodotti sono due: "Le scelte alimentari" e "Le scelte delle scuole." Le scelte alimentari Il video prodotto e montato interamente da un gruppo dei ragazzi della classe si è concentrato sulle scelte alimentari. I ragazzi hanno preso in considerazione le principali scelte alimentari ( onnivoro, da loro definita "normale", vegetariano e vagano) ed hanno provato ad immaginare e realizzare un gioco dell'oca. Le pedine di questo gioco avanzano di casella in casella o indietreggiano a seconda delle penalità. La scelta della scuola Il video prodotto e montato interamente da un gruppo dei ragazzi della classe si è concentrato sulla scelta della scuola dopo le medie. I ragazzi hanno immaginato di comunicare i dati relativi alle scelta della scuola dopo le medie in un'edizione di un TG intervistando di volta in volta le persone che volevano andare in una scuola o nell'altra.

Percorso didattico:

Il percorso didattico svolto è partito a metà dicembre del 2019 ed è stato agganciato all'argomento "Uso dei dati statistici" presente nel programma di Geografia della prima media. I ragazzi sono stati avvicinati al sito dell'Istat attraverso la parte in cui l'istituto rileva quanti bambini nati in un determinato anno sono stati chiamati in un certo modo. La docente ha usato questo sistema perchè era sicura che questo tipo di informazione avrebbe avvicinato i ragazzi al percorso e all'uso dei dati statistici. I ragazzi sono stati entusiasti e si sono lanciati subito in grafici dove confrontavano la diffusione dei diversi nomi presenti nella classe ed anche dei loro familiari. Dopo questo primo approccio soft la docente ha iniziato il vero e proprio percorso legato al concorso con l'uso dei materiali messi a disposizione dai curatori . Il percorso è risultato molto gradito ed istruttivo per i ragazzi. Le infografiche e i video messi a disposizione dall'Istat li hanno aiutati a capire cosa veniva chiesto loro di produrre. Dopo l'ultima lezione legata allo story telling la classe si è voluta dividere in due gruppi perchè non riusciva a mettersi d'accordo su un unico tema da trattare. Erano appena riusciti a fare le riprese quando è sopraggiunta la chiusura della scuola. Non è stato dunque più possibile intervenire sulle riprese già fatte ( che risentono della loro inesperienza) né sui testi come invece io, docente, avrei voluto. Purtroppo i video sono dunque poco curati dal punto di vista tecnico ma l'impossibilità, a causa della quarantena, di rifare le riprese già fatte e le scarse capacità da parte di alunni così giovani ( prima media) di uso di programmi per montaggio ecc. senza la reale possibilità della mia guida hanno dato questo risultato. Nonostante tutto poiché i ragazzi si sono impegnati molto, l'hanno reputata una bella esperienza e ci tengono davvero tanto anche se non sono pienamente soddisfatta dell'esito ho deciso di inviare entrambi i video. Poiché i file risultano particolarmente pesanti entrambi i video saranno inviati, come da accordi con la vostra segreteria, attraverso wetransfer.